IL COMMENTO DI DAVIDE AMADUZZI

 

Il punto sulla Formula Uno

Siamo ormai al termine della stagione 2004 con entrambi i titoli già assegnati e ben poche novità da Gp a GP. Ormai è scontato ogni pronostico o risultato. Ci sono veramente poche possibilità di perdere se si scommette su una delle due vetture di Maranello. Schumacher, dopo avere dominato il campionato, si prende come ogni anno un “periodo di Barrichellite” cioè comincia a fare stupidate a nastro così da dare un po’ più di soddisfazione al collega brasiliano. Non è che lo faccia di proposito, ma ogni volta che mette in saccoccia un titolo, da lì a fine stagione, perde concentrazione e ne combina di tutti i colori. Non è un caso che ormai non vinca da diverse gare... A Barrichello, però non sono affatto convinto, come certe autorevoli testate giornalistiche asseriscono, sia venuta la “Schumacherite”. Le gare che Barrico ha vinto le ha sudate con avversari sempre alle costole (Raikkonen e Button in Cina). Ricordate una gara dove il Re Tedesco abbia sudato? Io no e questo a mio avviso vuol dire che la Ferrari in mano a Barrichello non va come in mano a Schummy. E le auto sono identiche... Ma passiamo a qualcosa di meno noioso. Mi perdonino i ferraristi sfegatati ma è inutile negare che campionati così fanno solo male all’automobilismo. Non è comunque colpa della Ferrari. Ha il team migliore, la macchina migliore, il pilota milgliore, il miglior scudiero... sono gli avversari che anno dopo anno non si dimostrano all’altezza della F1. Se ci fossero serie A e B come nel calcio, la retrocessione dovrebbe essere quasi totale... Ferrari a parte, nelle ultime gare abbiamo visto alcuni spostamenti illustri. Trulli a casa (ovvero Toyota) e dentro nuovamente Villeneuve. Premetto che il ritorno del canadese lo vedo solo come un fatto positivo in un ambiente abulico dove il pilota più carismatico è interessante come una suola da scarpe. Però il licenziamento di Jarno non ci sta a dire niente! E’ il pilota Renault (ancora ora!) con i migliori risultati in gara ed in qualifica. Sarebbe in lotta (sarebbe, perchè ora non vedo come possa difendersi ...) per il 4' posto in classifica davanti al più coccolato Alonso...e cosa fà Don Briatore? Lo licenzia in tronco ovviamente... La verità è che Flavio non sopportava Trulli da troppo tempo ed ha cercato in tutti i modi di cacciarlo già l’anno scorso. Non c’era riuscito allora, c’è riuscito oggi. In malo modo ed, a parer mio, facendo fare una figura non consona anche alla Renault. Auguro un 2005 migliore per Trulli alla Toyota, sperando che la casa giapponese gli dia una vettura più competitiva. Che altro dire? Prospettive 2005? Se i vari Williams-Bmw, McLaren-Mercedes, Renault, Bar-Honda e via dicendo non si danno una svegliata, fino al 2006 (anno della scadenza dei contratti del duo Schummy-Barri) sarà solo Rosso-F.1. Magari in attesa che nel 2007 in quel di Maranello si presenti una coppia Rossi -Villeneuve... Non ci credete?! Il seguito alla prossima puntata...
Davide Amaduzzi