RADUKIC REGALA LA TERZA PERLA AL BOLOGNA

Ad un secondo dalla fine è una rete di Alexsandar Radukic, la nona della sua grande partita offensiva, a regalare al Bologna Handball la terza vittoria consecutiva e il quinto posto in classifica in coabitazione con la Forst Bressanone. Successo soffertissimo ma meritato e grande onore ad un Ascoli mai domo, costretto sempre ad inseguire eppure capace di raggiungere in qualche occasione la parità, l’ultima a 25 secondi dalla sirena con un rigore di Nezirevic. Gara vibrante, a tratti spigolosa, con Bologna regolarmente avanti ma mai capace di scrollarsi di dosso gli avversari, nemmeno sul “+5” (29-24 al 51’) quando la resistenza marchigiana pareva vinta. Errori dei rossoblù cui facevano da contraltare l’esperienza e la classe dei giocatori ascolani per condurre al concitatissimo ed emozionante finale.
Si partiva con un’assenza per parte, Arcuri squalificato nel Bologna (e la difesa ne ha sofferto), Sirotic infortunato in un Ascoli che però faceva esordire tra i pali Giuliano Danti, ex portiere del Gymnasium e già lo scorso anno in maglia bianconera. La squadra di Beppe Tedesco prendeva le redini della partita, volava a più riprese in contropiede con l’infallibile Jelesic e colpiva con un ispirato Radukic da terzino. Matteo Pettinari era la solita saracinesca e in particolare sembrava volersi accanire contro Settimio Massotti a cui negava il gol per tutti i primi 28 minuti e mezzo nonostante i ripetuti tentativi del c.t. della nazionale italiana. Che sia riuscito così a conquistarsi il posto da titolare per i prossimi impegni in azzurro?
Neppure su rigore il grande Set trovava gloria, “stoppato” da un altro illustre veterano, Roberto Chiocchetti, rispolverato per l’occasione insieme ad Alessandro Tedesco. Ci pensavano però Nezirevic e soprattutto Fonti a tenere a galla Ascoli. E gli ospiti ad inizio ripresa tornavano minacciosi sino a raggiungere la parità sul 21-21: si ricominciava in pratica da capo, Bologna cadeva nella rete, Montalto si innervosiva per una marcatura a uomo invero troppo spesso oltre il lecito e così si tornava sui binari di quell’equilbrio che solo la rete di “Aza” Radukic avrebbe finalmente spezzato.

BOLOGNA HANDBALL 32
ACLI ASCOLI 31
BOLOGNA: Pettinari, Chiocchetti, Montalto 5, A. Tedesco, Gonzalez 1, Usilla, Radukic 9, Lumello 3, Bernardi, Parmeggiani 1, Jelesic 9, Manca 1, Zaniboni 3. All. Tedesco
ASCOLI: Sirotic, Danti, F. Di Gialluca, Gabrielli, Bejan 2, Bolla, Basso, Volpi, Nezirevic 14, Massotti 5, Fonti 5, Chionchio 1, Stipa 3, A. Di Gialluca 1. All. Salvi
Arbitri: Mustari di Varese e Fabbian di Gallarate
Note: primo tempo 17-13. Rigori: Bologna 1/1, Ascoli 6/7. Minuti di esclusione: Bologna 6, Ascoli 12. Espulso al 59’53” Fonti. Spettatori 100 circa. I migliori in campo: Radukic e Fonti

Classifica: Secchia, Conversano e Merano 15; Trieste 12; Bologna e Bressanone 9; Sassari 6; Imola e Ascoli 3; Castenaso, Padova e Prato 0.

 

CUS Bologna hockey su prato

C'è lo sponsor, "Bignami", non c'è la vittoria. A Roma, contro la S. S. Lazio, il Cus Bologna, ora Bignami Cus Bologna, viene sconfitto per 5 a 2 finendo per pagare oltremodo le assenze di Albertini e Panieri, entrambi febbricitanti. Tassi e Degli Esposti, i due sostituti, giocano bene ma non basta. Segnano per primi i padroni di casa con Keenan, il Cus impatta con Kripak. Ancora Keenan, il Cus si sbilancia e anziché centrare il pareggio subito la terza rete di Keenan. C'è la rete di Degli Esposti che potrebbe riaprire qualche discorso, ma Corradetti e Censoni chiudono definitivamente il discorso.
"Abbiamo subito i loro contropiedi - dice Daniele Gadda, uno dei più forti difensori del campionato -. Ogni qual volta c'era un ribaltamento di gioco non riuscivamo a reggere la loro velocità. Dovremo lavorare su questo aspetto". Va oltre il team manager Gianmario Borioni che evidenzia una lacuna tecnica. "Nelle ultime due gare abbiamo subito cinque gol su corto. Decisamente troppi per una formazione che ha ben altre ambizioni". Promette battaglia capitan Panieri, assente perché rimasto a letto con la febbre. "I miei compagni mi hanno raccontato com'è andata. Non abbiamo alternative: dobbiamo cercare di ripristinare la legge del 'Minghini', riprendendo a vincere in casa". Sabato, al "Giovanni Minghini" di via del Terrapieno, ci sarà la Polisportiva Ferrini Cagliari. Intanto va registrato l'ingresso di Bignami che va ad aggiungersi a un altro amico del Cus Bologna, "Gocce di Caffè", il locale per i dopopartita cussini.
I risultati della terza giornata del campionato di A1 di hockey su prato: Amsicora Cagliari - Suelli Cagliari 9-3; H. C. Roma - Cernusco 4-0; Polisportiva Ferrini Cagliari - Cus Torino 1-1; Cus Cagliari - H. C. Bra 2-4. La classifica: Amsicora Cagliari 9; H. C. Roma 7; Suelli Cagliari, S. S. Lazio 6; H. C. Bra, Polisportiva Ferrini Cagliari 4; Cus Bologna, Cernusco 3; Cus Cagliari 1; Cus Torino 0. Marcatori Cus Bologna: Kripak (1 rigore) 3; Stasiouk 2; Sanasi, Fughelli, Degli Esposti.
ufficio stampa
cus bologna

Pallavolo B1/M

B1/M

UN GRANDE CEREDI SCONFIGGE IL VIADANA

F. Ceredi Atletico Bo - Viadana Volley Mn 3 - 2
Parziali: 26-28, 22-25, 25-17, 25-15, 15-7

CEREDI: SABATTINI (P), BUCCIOLI (O), BOZZOLI (C),BELELLI (C), BONIFAZZI
(S),VERRI (S), MAURIZIO (L), Parenti, Torreggiani, Pedrelli, Morandi,
Barbari. All: Alberti.

Dopo due ore di intensa battaglia il Ceredi ha la meglio sulla compagine
mantovana del Viadana Volley. La partita è stata molto avvincente,
combattuta e caratterizzata da giocate di alto livello. L'Atletico parte
bene nel primo set accumulando qualche punto di vantaggio, gli ospiti
rimangono in scia senza mai perdere contatto con l'avversario. I ragazzi di
Alberti arrivano alle fasi finali del set avanti 20-18, ma il Viadana non si
lascia sorprendere e, dapprima impatta sul 20-20, poi supera i bolognesi. La
frazione si risolve ai vantaggi dove è la formazione di Passani a spuntarla
col punteggio di 26-28. Il secondo set si svolge sulla falsariga del primo,
è l'equilibrio a caratterizzare l'andamento del parziale, fino al 20-20
quando la formazione lombarda trova il break giusto (21-23) e riesce ad
andare a vincere 22-25 portandosi così sullo 0-2 nel conto dei set. Nel
frattempo coach Alberti aveva inserito il centrale Morandi al posto del
giovane Belelli. Il Ceredi rifiuta di rassegnarsi e con una orgogliosa
reazione comincia a dettare i propri ritmi al match. Grazie alla ottima
ricezione il regista Sabattini può sfruttare al meglio i centrali Bozzoli e
Morandi che danno un grande contributo, in termini di punti su attacco e
muri-punto. Il terzo set è un autentico dominio del Ceredi che dopo pochi
minuti di gioco è avanti 19-11. Trascinati da un ottimo Buccioli, autore di
battute al salto molto insidiose e potenti, i bolognesi vincono di gran
carriera il parziale col punteggio di 25-17. Nel quarto set, dopo una
fase di equilibrio durata fino al 10-10 l'Atletico piazza un parziale
micidiale (18-12) frutto di difese spettacolari del libero Maurizio e
attacchi efficaci di capitan Bonifazzi. La coordinazione muro-difesa
funziona bene e, dopo poco meno di 20 minuti di gioco, l'Atletico si
aggiudica il set (25-15) e porta l'incontro al tie-break. La grande carica
agonistica dei bolognesi non si esaurisce mai, i ragazzi di Alberti sono
concentrati su ogni pallone e anche nel quinto set non si fanno sorprendere
dagli avversari. Grazie ad una buona partenza il Ceredi accumula qualche
punto di vantaggio (10-5) poi con grande determinazione va a vincere col
punteggio di 15-7 l'ultimo e decisivo set portando a casa la prima vittoria
stagionale. Ecco la reazione del team manager Enzo Benincasa: "Nel momento
in cui abbiamo creduto di più nei nostri mezzi e abbiamo cominciato a fare
quello che sappiamo fare la partita è cambiata radicalmente. Dal terzo set
in poi abbiamo giocato più diligentemente, riuscendo ad imprimere il nostro
ritmo alla partita. Bravi i ragazzi a non mollare mai, a non lasciarsi
scoraggiare dallo svantaggio di due set a zero. Ho visto una grande reazione
da parte di tutti e credo proprio che la vittoria sia meritata". Da
segnalare nelle fila del Ceredi le positive prestazioni di Bozzoli, Buccioli
e Morandi. Nel prossimo turno, sabato 25 ottobre, l' F. Ceredi Atletico
affronterà in trasferta la coriacea formazione del Porto Ravenna Volley.

Non dimenticatevi di TOP VOLLEY BOLOGNA, il magazine della pallavolo
bolognese di serie B e C, in onda tutti i MARTEDI' alle 22.55 su TELECENTRO
(replica giovedì alle 18) !!!!!!!!!!!!

Marco Rapezzi (addetto stampa)
tel 3473040578 / 051591200
e-mail: rapez@katamail.com
m.rapezzi@atleticovolley.it



Edizioni Union Cards srl
Via Speranz
a, 4/1
40068 S. Lazzaro di Savena (Bo)
Tel. 051 453618 - Fax 051 462344
e-mail: tuttosport@tribuna.it
http://tuttosport.tribuna.it